venerdì 1 febbraio 2008

IL CAVALIERE D'INVERNO --- Paullina Simons




La più bella storia d'amore e guerra dopo Guerra e Pace e Il Dottor Zivago.
Una nazione devastata dalla guerra.
Un amore destinato a trionfare sulle avversità.
Un romanzo epico sui sentimenti, l'onore, il tradimento.
'Ho voluto raccontare la storia di un grande amore e di grandi sacrifici, del trionfo del coraggio sulla tragedia, e dell'oscurità che ha avvolto la Russia per gran parte del ventesimo secolo. Il cavaliere d'inverno parla di speranza: perché anche nei momenti più terribili è possibile una vita migliore, e nemmeno un'ideologia schiacciante può distruggere l'amore.'Paullina Simons
tramaLeningrado, 1941.
Il conflitto che sconvolge l'Europa sembra lontanissimo da questa maestosa città.
Le sorelle Tatiana e Dasha Metanova dividono un'unica stanza con i genitori, i nonni e il fratello... questa è la dura realtà della Russia di Stalin. Realtà che, tuttavia, sembrerà bella come un sogno non appena Hitler invade la nazione e comincia a stringere d'assedio la città.
In questo scenario -che la guerra rende precario e privo di certezze- si incontrano la giovane Tatiana e Alexander, un ufficiale dell'Armata Rossa ben diverso dalla maggior parte degli uomini russi: sicuro di sé al punto da sembrare sfrontato, e con uno strano accento che nasconde forse un passato misterioso.
Mentre un implacabile inverno e l'esercito tedesco riducono giorno dopo giorno Leningrado in ginocchio, i Metanov sono costretti ad adottare misure sempre più disperate per sopravvivere.
Tra un bombardamento e l'altro, con il cibo che scarseggia fino a diventare un ricordo cui aggrapparsi per placare i morsi della fame, Tatiana e Alexander sono inesorabilmente attratti l'una verso l'altro. Ma il loro è un amore impossibile, che porterebbe la disperazione nella famiglia di lei e rischierebbe di rivelare l'inconfessabile segreto di Alexander, un segreto che potrebbe distruggerlo...
Ho regalato a natale i libri della P.Simons a mio marito e finalmente sono riuscita a leggere anch'io il primo.
MERAVIGLIOSO
Non provavo emozioni così forti da tempo forse perchè a forza di leggere una persona si abitua a tutto ma leggere qualcosa di così coinvolgente dove piangi e a volte ridi,dove l'intreccio storia e amore sono così legati e coinvolgenti da riuscire a stento a posare il libro per tornare a fare la vita di tutti i giorni dove ti muovi mangi parli e ti fai scivolare tutto addosso quasi senza emozioni e allora libri
come questo ti fanno fermare e apprezzare anche il pezzetto di pane che lasci sul tavolo o la comodità di tutto quello che ci circonda e che noi viviamo senza quasi rendercene conto...Consiglio con tutto il cuore di leggere questo libro perchè ti aprono il cuore e la mente e ti fanno apprezzare le cose belle e semplici della vita,lo so senmbra banale ma vi sfido a negare che troppo in fretta ci abituiamo alle cose belle tanto che non ci basta mai e cerchiamo sempre nuove emozioni...
Il cavaliere d'inverno è un romanzo che travolge,l'eroina è pura e generosa,
l'eroe valoroso e incorrotto e un amore destinato a trionfare sulle devastazioni della guerra. Ma è anche -sullo sfondo di uno degli eventi più drammatici della seconda guerra mondiale-raccontato attraverso le miserie e le sofferenze quotidiane degli eroi senza volto e senza gloria travolti dal flusso della Storia.

1 commento:

Rhaujada ha detto...

e caspita questo tocca leggerlo allora!!!!